Reach
IL REGOLAMENTO REACH ( CE n. 1907/2006 )

Il regolamento REACH è il sistema Europeo di Valutazione , Autorizzazione , Restrizione delle sostanze chimiche .
REACH primariamente nasce dall’esigenza di rafforzare la protezione della salute umana ma al tempo stesso può essere considerato uno stimolo alla innovazione da parte dell’ industria chimica Europea .
REACH interessa le sostanze chimiche prodotte e/o importate in Europa e commercializzate sia tal quali che in miscela nei preparati .
L’adeguamento al REACH deve avvenire entro precise date di scadenza :
• 01 giugno 2007
Il regolamento Reach entra in vigore
• Dal 01 giugno 2008 al 31 dicembre 2008
Fabbricanti e importatori devono preregistrare le sostanze chimiche
• Entro 30 novembre 2010
Registrazione delle sostanze prodotte/importate in quantitativi superiori a 1000 ton.anno , delle sostanze CMR di categoria 1 e 2 in quantitativi pari o superiori a 1 ton/anno , delle sostanze classificate R50/53 in quantitativi pari o superiori a 100 ton/anno .
• Dal 01 giugno 2011
Produttori o importatori di articoli devono comunicare all’agenzia se un articolo contiene sostanze conforme all’articolo 59 parag.1 a concentrazione superiore a 0,1% .
• Entro il 31 maggio 2013
Fabbricanti o importatori devono registrare tutte le sostanze prodotte o importate in quantitativi pari o superiori a 100 ton.anno

• Entro il 31 maggio 2018
Fabbricanti o importatori devono registrare tutte le sostanze prodotte o importate in quantitativi pari o superiori a 1 ton/anno.

Il regolamento REACH non interessa solo le sostanze chimiche tal quali ma anche quelle contenute nei preparati e negli articoli.
Pertanto a partire da chi produce le sostanze chimiche a chi le usa per la formulazione di preparati ed a chi le usa per la produzione di articoli , per tutti vale la regola di rispettare le scadenze del regolamento REACH e di predisporre le informazioni utili ad un uso corretto e sicuro delle sostanze .
Al termine del suo percorso il regolamento REACH dovrebbe raggiungere i seguenti obiettivi :
• Registrazione di tutte le sostanze chimiche prodotte a partire da 1 ton/anno
• Divieto di vendere le sostanze che non sono state registrate
• Disporre delle informazioni per un uso corretto e sicuro per tutta la catena degli utilizzatori ( SDS + altri documenti informativi )
• Obbligo di richiesta d’autorizzazione per la vendita delle sostanze estremamente preoccupanti ( SVHC )
• Riduzione del numero delle sostanze e se possibile sostituzione di quelle pericolose
• Passaggio delle responsabilità dalle autorità all’industria

05/09/2011
SOSTANZE SVHC SOGGETTE ALL’AUTORIZZAZIONE
L’elenco delle sostanze estremamente preoccupanti ha subito due modifiche :

In data 17/02/2011 con il Regolamento 143/2011 per 6 sostanze già presenti nella Candidate List SVHC è scattato l’obbligo di richiedere l’autorizzazione all’immissione sul mercato ed al loro uso. Nessuna di queste sostanze è presente nei nostri preparati.

In data 20/06/2011 sono state inserite nella Candidate List SVHC altre 7 sostanze chimiche . Ricordiamo che la presenza di sostanze SVHC nel preparato vanno segnalate nella scheda di sicurezza a partire dallo 0,1 % .
28/03/2011
LA PRE-REGISTRAZIONE - Scadenza del 31 dicembre 2008
La nostra società GALBUSERA S.p.A assieme al partner DR. PETRY Textile Auxiliaries hanno dall’inizio condiviso e rispettato quanto imposto dal regolamento Reach .
Tutte le sostanze contenute nei nostri preparati sono state pre-registrate e quindi autorizzate alla vendita fino alla loro registrazione definitiva.
« indietro